Il progetto


Il progetto Amazi è nato per far fronte ad una necessità vitale.
 
Nei villaggi Cagizo, Muharuro e Rutambwe del Burundi, nel comune di Butihinda in provincia di Muyinga, 20.000 persone vivono senza acqua e luce, strade e gas. Se piove sopravvivono, altrimenti vanno incontro alla fame o alla morte.
 
L’unico modo che hanno per far giungere l’acqua nelle case è portarla a dorso. Donne e ragazzi ogni giorno percorrono 8 km a piedi per raggiungere una sorgente situata a valle dei villaggi o addirittura al fiume.
 
Poi risalgono con molta fatica la montagna e portano sulla testa pesanti contenitori pieni d’acqua. L’acqua disponibile non è pulita, quindi sarebbe necessario anche potabilizzarla per evitare malattie alle popolazioni e, in particolare, ai bambini.



L’obiettivo del progetto Amazi è costruire un acquedotto che dalla sorgente Rugomero porti l’acqua nelle vicinanze dei tre villaggi, per caduta naturale e per circa 18 km. 
Il progetto per la costruzione dell'acquedotto prevede una spesa di circa 45 000 €
 
Si tratta di un’opera di civiltà e umanità, per questo chiediamo il tuo aiuto per una raccolta fondi per la realizzazione del progetto.
 
Aiutaci a piantare un seme di speranza nella terra e nella vita di 20.000 persone!
 
Una volta raccolta la cifra per la costruzione dell'acquedotto, una delegazione di coloro che avranno contribuito potrà venire con noi all'inaugurazione dell’opera.

 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy